Bonus Rottamazione Auto 2020 – Decreto Clima, ecco come funziona

Tra le attese novità della legge di Bilancio del 2020 è stata confermata la presenza del bonus rottamazione auto per chi si appresta a rottamare il proprio veicolo.

La misura è contenuta nel cosiddetto Green New Deal del nuovo governo M5S-PD, il pacchetto di provvedimenti in ambito economico e commerciale atti a salvaguardare l’ambiente. Oggi su TuttoSoccorsoStradale.it vi parliamo bel nuovo bonus rottamazione.

bonus rottamazione auto 2020 come funziona

Bonus Rottamazione Auto 2020: che cos’è?

Il Bonus rottamazione auto 2020 è un incentivo economico previsto dal Governo Conte Bis per coloro che intendono rottamare la propria moto Euro 2 o Euro 3 a due tempi oppure la propria auto fino almeno alla classe Euro 3 fino al mese di dicembre 2021.

Questa misura proroga a grandi linee il precedente Bonus Rottamazione Auto del 2019 previsto per le stesse categorie di veicoli e stanzia 1500€ e 500€ rispettivamente per le quattro e le due ruote.

Bonus rottamazione Auto 2020: chi può usufruire dell’incentivo economico?

Attenzione però, il bonus rottamazione non è per tutti, ma solo per i residenti delle città Metropolitane, consigliamo quindi di rivolgervi alla vostra Regione per avere informazioni più dettagliate.

Il testo normativo contenuto nel Decreto Clima definisce quali sono le condizioni specifiche per richiedere l’incentivo Bonus Rottamazione Auto:

  • l’auto da rottamare deve essere almeno un Euro 3
  • la moto da rottamare deve appartenere alla classe Euro 2 o Euro 3 a due tempi
  • il proprietario del veicolo deve risiedere in una città metropolitana altamente inquinata oggetto delle procedure di infrazione dell’Unione Europea

Bonus Rottamazione Auto: quali sono le condizioni per richiedere l’incentivo economico?

Oltre ai requisiti fondamentali sopraelencati, la legge di Bilancio 2020 stabilisce anche altre rigide condizioni per richiedere l’incentivo Bonus Rottamazione Auto:

  • il bonus non può essere utilizzato per acquistare un’auto nuova
  • l’importo scade dopo 3 anni
  • non è possibile acquistare un veicolo non a basse emissioni nei successivi 2 anni
  • il bonus deve essere obbligatoriamente spesso per servizi di car sharing, biglietti di mezzi pubblici, acquisto di biciclette elettriche e altri sistemi di mobilità green.

Bonus Rottamazione Auto: quali sono gli obiettivi?

Quali sono le finalità del Bonus rottamazione?
Questo incentivo è stato concepito per risolvere il problema dell’inquinamento nelle grandi città metropolitana italiane e riuscire a rientrare nei limiti di inquinamento previsti dagli accordi dell’Unione Europea.

Attraverso questo provvedimento si tenta di incentivare i cittadini italiani ad utilizzare mezzi di trasporto alternativi a quelli privati più inquinanti, ossia a combustibili fossili che creano il problema del gas serra e del conseguente surriscaldamento globale.

Bonus Rottamazione Auto: come spenderlo?

Il bonus rottamazione auto di 1500 € o 500€, a seconda che si rottami un’auto o un motociclo, è spendibile in massimo 3 anni per acquistare biciclette elettriche, abbonamenti e biglietti dei mezzi di trasporto urbano oppure avvalersi del car sharing che si sta diffondendo progressivamente nelle città di tutta Europa.

In sostanza, il Bonus rottamazione auto ha la finalità di incentivare la mobilità ecosostenibile.

A quanto ammonta il Bonus rottamazione auto del 2020?
Il Governo ha stanziato 200 milioni di euro per finanziare l’incentivo alla rottamazione dei veicoli inquinanti.

La misura è il punto chiave della Manovra economica del secondo mandato del premier Conte.

Bonus Rottamazione Auto: Quanto tempo si ha a disposizione per spendere l’incentivo economico?

È necessario esaurire l’importo dell’incentivo in 3 anni dalla sua ricezione. Dopo tale data il Bonus scade e non può essere più riscattato.

Per maggiori informazioni sulle modalità pratiche di rottamazione delle vostre automobili, vi potrebbe essere utile la consulenza della aziende che si occupano di demolizione, come la Soccorso Stradale Bergamo che oltre al servizio di carroattrezzi si occupa anche di rottamazione. Ulteriori informazioni sulle modalità di demolizione sono disponibili anche presso gli uffici della Motorizzazione Civile.

Autore dell'articolo: Redazione

TuttoSoccorsoStradale.it è il primo portale del web dedicato interamente al mondo dell'automobilista e dei professionisti del settore, un portale di utilità che mette a confronto aziende e provati sulle diverse tematiche legate in modo particolare alla sicurezza stradale. Contattaci scrivendo a redazione@tuttosoccorsostradale.it