Come trasportare una barca e quanto costa

Trasportare o spostare un’imbarcazione non è una cosa semplice ed è bene evitare di farlo da soli. Questa operazione, infatti, non solo richiede tempo ma deve essere fatta utilizzando la strumentazione giusta e mezzi adeguati.

Proprio per questo motivo, per il trasporto dei natanti, è consigliabile affidarsi ad aziende di trasporto specializzate ed esperte dotate di tutti gli strumenti necessari per la movimentazione di veicoli nautici.

In questo ambito quindi il fai da te è da escludere per diversi motivi. In primo luogo, per trasportare un’imbarcazione, vanno seguite specifiche norme definite dalla legge, in secondo luogo occorre dotarsi di camion predisposti ad hoc per lo spostamento dei natanti.

Trasporto barche: la normativa

Alcune imbarcazioni hanno dimensioni elevate e, per questo motivo, il loro trasporto è regolato da una normativa particolare. Gli articoli 10, 61 e 62 del Codice della Strada, infatti, stabiliscono che viene definito trasporto eccezionale quello dove il mezzo trasportato supera i tre metri di larghezza e i venticinque metri di lunghezza. In questo caso, oltre all’autorizzazione apposita, serve anche una scorta tecnica.

Chi possiede un’imbarcazione che supera questi limiti, quindi, deve rivolgersi a ditte specializzate che possano avvalersi di mezzi di trasporto adeguati. Queste devono occuparsi di ottenere l’apposito documento autorizzativo previsto dalla legge, che deve accompagnare il veicolo durante tutto il viaggio.

Nel caso in cui il natante non abbia dimensioni elevate, come per esempio un gommone, è sempre bene affidarsi a esperti del settore dei trasporti perché per lo spostamento dell’imbarcazione servono due cose: un’auto con gancio e un carrello omologato e immatricolato secondo le regole definite dalla normativa del trasporto attrezzature turistiche e sportive, facendo attenzione alla norma per il traino in autostrada.

quanto costa trasportare una barca

Trasporto professionale di natanti con mezzi di trasporto ad hoc

Un’azienda di trasporto professionale di barche – sia per la movimentazione di piccole che di grandi imbarcazioni – deve disporre di mezzi dotati di un invaso gommato per garantire la sicurezza e fare in modo che lo scafo non si rovini, mentre per imbarcazioni più piccole è possibile rivolgersi anche ad aziende di soccorso stradale per ottenere un trasporto in piena sicurezza.

La ditta specializzata, oltre a fornire gli strumenti adeguati, è in grado di individuare, grazie all’esperienza, il percorso migliore da seguire. Questo consentirà di evitare il passaggio in zone dove le condizioni stradali potrebbero rovinare l’imbarcazione e i tratti dove ci sono lavori in corso.

Quando ci si affida ad esperti del settore, inoltre, non si dovranno sopperire a diversi obblighi come quello dell’ottenimento di tutti i permessi di transito rilasciati dalle autorità competenti, e di organizzare un’eventuale scorta tecnica quando le dimensioni del natante supera quelle previste dalla legge. Infine è possibile godere della tutela di un’assicurazione in caso di eventuali danni all’imbarcazione.

Prezzi trasporto barche

Il trasporto barche ha un prezzo diverso che varia sulla base di determinati elementi come: le dimensioni del veicolo e la distanza da percorrere: se la destinazione è una città italiana o europea è inevitabile che il prezzo sarà diverso. Infine devono essere considerate le operazioni di carico e scarico.

Per quanto riguarda questo punto, infatti, non va dimenticato che il natante deve essere sollevato con una gru o con un apposito macchinario che avranno un costo in relazione al tempo e al numero addetti necessari per l’operazione.

Autore dell'articolo: Redazione

TuttoSoccorsoStradale.it è il primo portale del web dedicato interamente al mondo dell'automobilista e dei professionisti del settore, un portale di utilità che mette a confronto aziende e provati sulle diverse tematiche legate in modo particolare alla sicurezza stradale. Contattaci scrivendo a redazione@tuttosoccorsostradale.it