Nuovo Codice della Strada 2019: cosa cambia?

Non è sempre facile ed immediato essere aggiornati sulle novità del Codice della Strada, ma quando si è alla guida la legge non ammette ignoranza: ecco una guida completa su tutto quello che è cambiato secondo l’aggiornamento normativo in corso.  

Ad esempio, sono previste delle sanzioni da 422 € a 1.697 € nel caso in cui il guidatore venga sorpreso al cellulare mentre sta guidando, ti può essere utile leggere la guida su come contestare una multa 

Non occorre che il dispositivo sia vicino all’orecchio, basta solo tenerlo in mano; pertanto, bisogna prestare massima attenzione anche a non inviare messaggi di testo mentre si è alla guida. Se il conducente viola ulteriormente questa norma, nei due anni successivi, è prevista la sospensione della patente da 1 a 3 mesi. 

nuovo codice della strada 2019

Codice della strada 2019: le novità normative 

Alla luce dell’aggiornamento normativo del Codice della Strada 2019, ecco cosa cambierà: 

  • sarà permessa la circolazione dei ciclomotori 125 cc in autostrada, come le moto elettriche, sempre guidate da una persona maggiorenne; 
  • per la prima volta verranno regolamentati su strada veicoli come skateboard, monopattini e hoverboard; 
  • verrà abolita la tassa di possesso per auto e moto d’epoca; 
  • sarà raddoppiata la multa per chi guida con l’assicurazione scaduta; 
  • non sarà più obbligatorio accendere gli anabbaglianti di giorno, fuori dal centro abitato; 
  • per quanto riguarda i veicoli con carrelli agganciati, non sarà necessario il collaudo ma sarà sufficiente un documento della casa di produzione; 
  • sarà possibile immatricolare piccoli trattori, con peso minore alle 6 tonnellate, anche da parte di privati senza partita IVA. 
  • Obbligo di dispositivo antiabbandono su seggiolini per il trasporto di bambini sotto i quattro anni.

Limitazioni nella guida per i neopatentati 

Queste norme riguardano i conducenti neopatentati: per i primi tre anni dopo il conseguimento delle patenti A, B, A2 e B2 non è possibile superare i 100 km/h lungo l’autostrada e i 90 km/h nelle strade extraurbane. Inoltre, per quanto riguarda la patente B, per il primo anno è limitata anche la potenza del veicolo che non può superare i 55 kW/t, a seconda della tara.

Nessuna cambiamento sulla scadenza della patente, il rinnovo della patente per gli anziani e per gli automobilisti sotto i 50 anni resta invariato, qui i tempi di rinnovo della patente per gli anziani.

Obbligo dell'”ALT!” su una strada rettilinea e abuso d’ufficio abolito 

Altre novità riguardanti il Codice della Strada sono strettamente inerenti al comportamento delle Forze dell’Ordine che hanno l’obbligo di intimare l'”ALT”! ad un veicolo che stia circolando a velocità elevata su un rettilineo.  

Inoltre, con il nuovo Codice della Strada viene abolito l’abuso d’ufficio dell’agente che, dopo aver fermato il conducente per troppo zelo e averlo lasciato andare, costituiva vantaggio patrimoniale per il guidatore. 

Assistenza di un avvocato durante l’alcol test 

Se l’alcol test viene richiesto dalla polizia giudiziaria, è obbligatoria la presenza di un avvocato e di una figura legale. 

I privati avranno delle nuove classi di merito 

Tra le novità del nuovo Codice della Strada 2019 bisogna citare il fatto che, in caso di veicolo rubato, il proprietario conserverà la classe di merito attiva precedente, anche nel caso in cui il veicolo venisse ritrovato dalle Forze dell’Ordine. 

Viene concesso il passaggio di proprietà tra coniugi uniti civilmente, senza comunione di beni. Se il veicolo è intestato ad una persona invalida, la classe CU è riconosciuta agli altri veicoli acquistati e guidati da un coniuge o da un parente 

Autore dell'articolo: Redazione

TuttoSoccorsoStradale.it è il primo portale del web dedicato interamente al mondo dell'automobilista e dei professionisti del settore, un portale di utilità che mette a confronto aziende e provati sulle diverse tematiche legate in modo particolare alla sicurezza stradale.