Cosa fare durante le operazioni di soccorso stradale

La procedura di soccorso stradale che devono porre in essere i professionisti dell’assistenza automobilistica segue uno standard di sicurezza volto a garantire il miglior servizio possibile per chi si trova in difficoltà sulla strada e a bordo della propria auto. TuttoSoccorsoStradale.it in questo articolo proverà ad illustrarvi le principali operazioni.

Una volta che l’automobilista in difficoltà ha effettuato la chiamata al numero del soccorso stradale, che sia esso un servizio ACI, privato o legato ad una polizza assicurativa, i professionisti che arrivano a bordo del carro attrezzi sanno sempre perfettamente come comportarsi. D’altronde, quello è il loro lavoro e, inoltre, la loro mission professionale. Come ricevere l’assistenza del carroattrezzi.

Una volta individuato il veicolo in panne fermo sulla carreggiata, i professionisti dell’assistenza in servizio di soccorso fermeranno il proprio mezzo ad una distanza di sicurezza rispetto alla posizione dell’auto in difficoltà, accendendo le luci d’emergenza dei due veicoli e predisponendo la necessaria segnaletica obbligatoria mentre si verifica l’entità del guasto.

soccorso stradale cosa fare

A questo punto, valutato il problema che affligge il mezzo in avaria, si può decidere di effettuare un trasferimento tramite caricamento oppure tramite agganciamento. Nel primo caso, l’automobile in panne sarà caricata direttamente sul pianale del carro attrezzo, mentre nel secondo caso verrà agganciata ad una barra rigida del veicolo da soccorso.

Le regole per gli automobilisti sono poche e semplicissime, e tutte necessarie a permettere all’autosoccorritore di fare il proprio dovere al meglio, garantendo il miglior servizio possibile, e al contempo a mantenere uno standard di elevata sicurezza anche per chi viene soccorso.

Innanzitutto non bisogna mai perdere la calma. I guasti alle auto e i problemi sulla strada sono all’ordine del giorno e i professionisti del soccorso stradale esistono proprio per uscire da questo tipo di situazioni. Pertanto, cercate di non farvi mai perdere dal panico, davanti a voi avete sempre una persona che sa esattamente come comportarsi in condizioni di emergenza.

Vanno pertanto evitate anche e soprattutto azioni inconsulte, che potrebbero essere dannose sia per voi che per i vostri passeggeri, oltre che per il vostro stesso autoveicolo. L’autosoccorritore, se avrà bisogno di aiuto, ha il dovere di avvalersi dell’opera di altri professionisti e non degli automobilisti soccorso.

Potrebbe interessarti: SOCCORSO STRADALE O TRASPORTO VEICOLI? USO E ABUSO

Pertanto, è bene rimanere in disparte durante le procedure di caricamento del mezzo, spostandosi in un luogo sicuro e lontano dal traffico, cercando di non essere di intralcio all’opera. Attenzione anche a non porsi mai dietro al proprio veicolo durante le manovre di sollevamento.

Dopo l’aggancio o il caricamento, l’automobilista soccorso dovrà accomodarsi in cabina, accanto al soccorritore. In caso di problemi, gli eventuali occupanti in eccedenza dovranno prendere posto all’interno dell’abitacolo del veicolo in panne, del quale saranno già stati bloccati il freno a mano, lo sterzo e la marcia.

Infine, e in ogni caso, sarà il soccorritore ad occuparsi degli obblighi e degli adempimenti previsti dalla legge, come ad esempio il ripristino dei luoghi dell’intervento, oppure l’avvertimento della Polizia nel caso di occupazione ingombrante della carreggiata.

Autore dell'articolo: Redazione

TuttoSoccorsoStradale.it è il primo portale del web dedicato interamente al mondo dell'automobilista e dei professionisti del settore, un portale di utilità che mette a confronto aziende e provati sulle diverse tematiche legate in modo particolare alla sicurezza stradale.