Cosa fare se si ferma l’auto in autostrada?

Cosa si deve fare se si ferma la propria auto in autostradaPrima di intraprendere un lungo viaggio, è sempre opportuno far eseguire un controllo al veicolo per verificare che tutto funzioni correttamente Restare con l’auto in panne in autostrada, oltre ad essere spiacevole, potrebbe rivelarsi un’esperienza salatissima dal punto di vista economico.

Il check della propria auto consente di evitare (per quanto possibile) di avere problemi durante il viaggio. Purtroppo, però, molto spesso questa pratica viene trascurata e le conseguenze sono inevitabili.  

Inoltre, anche nei casi in cui si sia controllato che tutto funzioni correttamente prima di partire, potrebbero esserci alcuni fattori esogeni in grado di cagionare un guasto alla vettura

auto in panne in autostrada

Cosa fare allora se si ferma l’auto in autostrada: ecco i consigli pratici!

Se la nostra auto si ferma in autostradaprima di tutto, sarebbe opportuno riuscire a raggiungere una piazzola di sosta per poterci fermare in sicurezza, se questo non fosse possibile, possiamo accostare sulla corsia d’emergenza. Subito dopo dobbiamo accendere le luci di emergenza per essere ben visibili ed allertare gli altri veicoli che la nostra auto è in panne.  

Se l’auto si ferma al centro della carreggiata in autostrada, non tenare mai di spingerla, questo metterebbe a rischio la vostra incolumità e quella degli altri automobilisti. Mantenete la calma, mettete in sicurezza voi stessi e i vostri passeggeri e subito dopo cercate di segnalare la presenza del vostro veicolo agli altri automobilisti attraverso il triangolo di emergenza. E ricordatevi che non è possibile trainare l’automobile in autostrada

Auto ferma: indossare il giubbotto riflettente 

Se l’inconveniente si verifica durante le ore notturne o in condizioni di luce scarsa, si deve obbligatoriamente indossare il giubbotto riflettente prima di scendere dalla macchina, un ulteriore consiglio è quello di scendere sempre dalla parte destra del veicolo, questo per restare a maggiore distanza dalle corsie di marcia.

In caso contrario, si rischia che altri veicoli non ci vedano e ci investano: inoltre, non dimentichiamo che non indossare il giubbotto riflettente è un’infrazione unita con una sanzione irrogata dalle Forze dell’Ordine. 

Auto ferma in autostrada: triangoli d’emergenza 

Una volta indossato il giubbotto, si deve scendere dal veicolo e iniziare a segnalare l‘accaduto con i triangoli d’emergenza custoditi all’interno del bagagliaio dell’auto.  

Nelle strade a doppio senso di marcia che non hanno due corsie in ogni direzione, si deve posizionare un triangolo davanti al veicolo fermo e un altro sul retro 

Nel resto dei tracciati (inclusa l’autostrada), basterà solo posizionare il triangolo posteriore, poiché essendo a senso unico non si correrà il rischio che altri veicoli sopraggiungano frontalmente. 

La distanza a cui devono essere posizionati i triangoli di sicurezza è di 50 metri, sia per quello anteriore che per quello posteriore. Ricordiamo che 50 metri corrispondono a circa 100 passi. Con questo riferimento, si potrà segnalare con largo anticipo che il proprio veicolo è fermo. 

Come dato importante, per il posizionamento dei triangoli di sicurezza è sempre importante agire in corsia d’emergenza, per quanto possibile. 

soccorso stradale autostrada

Veicolo fermo in autostrada: contattare la Compagnia assicurativa o il soccorso stradale

Una volta che il proprio veicolo è stato segnalato correttamente, nel caso in cui si tratti di guasto e non di incidente, bisogna o chiamare un carroattrezzi, o  qualora la nostra polizza RCA prevede il servizio di assistenza stradale, si deve contattare il soccorso stradale dell’assicurazione per comunicare l’accaduto.  

Ogni polizza assicurativa prevede una serie di coperture, tra cui il servizio di soccorso stradaleSe si dispone di un telefono o smartphone, è possibile contattare in loco senza abbandonare il veicolo 

Altrimenti, si dovrà ricercare la colonnina SOS in autostrada che, in genere, si trova in un’area di sosta.  

Nel caso in cui la propria Compagnia assicurativa non offra il servizio di soccorso stradale, si può contattare un carroattrezzi che offra un servizio a prezzi competitivi.  

Online, si possono trovare tanti siti che consentono di cercare in modo veloce e smart numeri di telefono delle officine autorizzate, o consultare i numeri di emergenza per il soccorso in autostrada. Il nostro consiglio è quello di non affidarsi mai alla prima officina disponibile, ma occorre comparare in modo trasparente più preventivi dettagliati, onde evitare fregature.

KIT Soccorso Auto e Assistenza Stradale: cosa non deve mai mancare nel nostro veicolo

Per la nostra sicurezza, quella dei nostri passeggeri e quella degli altri automobilisti, nel nostro veicolo non dovrebbe mai mancare un KIT di Emergenza per il Soccorso Auto. Non solo giubbotto catarifrangente e triangolo rosso, abbiamo selezionato per voi alcuni Kit davvero molto completi, compatti e ben organizzati, indispensabili in caso di emergenza. Sono tutti acquistabili su Amazon con spedizione gratuita.

Ecco i Kit di emergenza selezionati per voi:

Blikzone Auto da 81 pezziCosto € 82,15

E’ il Kit di emergenza più completo che si trova in vendita online, su Amazon è anche quello tra i più acquistati. Questo Kit racchiude in una comoda valigetta, poco ingombrante, ben 81 accessori per le emergenze stradali in soli 4 kg di peso. Perfetto anche come idea regalo. Tra gli accessori più importanti contenuti nel Kit vi segnaliamo:

1 triangolo di emergenza, 1 gilet di sicurezza riflettente, 2 bastoni luminosi di segnalazione, 1 mini compressore portatile, Kit di riparazione pneumatici migliorato, 2 poncho impermeabili, coperta di emergenza in Mylar, set di cacciaviti e pinze, cavi per batteria, tester con fusibili, una resistente cinghia elastica per traino con ganci in acciaio, una torcia, una martelletto con taglierino per le fughe di emergenza (rottura vetri e taglio cintura di sicurezza), e ancora molto altro. Prezzo € 82,15 con spedizione gratis.

Questo Kit è acquistabile su Amazon CLICCANDO QUI

 

Sailnovo Kit di Emergenza – Costo € 47,99

E’ l’alternativa più economica rispetto al Kit della Blikzone, la qualità degli accessori e un po’ meno curata, il mini compressore è meno potente (è questo l’accessorio che incide principalmente sul prezzo). Questo Kit contiene 97 pezzi sia per l’emergenza stradale che per il primo soccorso “medico”, il Kit comprende: mini compressore, pala pieghevole, triangolo, giubbotto, corda per traino, guanti, martello con cutter, cavi batteria, cacciavite e pinze, e una serie di accessori come cerotti, garze, forbici, etc, per il primo soccorso. Prezzo € 47,99 con spedizione gratis.

Questo Kit è acquistabile su Amazon CLICCANDO QUI

 

Estintore automobile € 18,48 

Sicuramente un giorno l’estintore in automobile diventerà obbligatorio proprio come adesso lo è il triangolo e il giubbotto. Si tratta di un oggetto poco ingombrante che possiamo tranquillamente riporre in qualunque angolo del nostro bagagliaio, senza che dia fastidio. Con le autovetture che diventano sempre più sicure, ma allo stesso tempo sempre più elettroniche, un corto circuito non può mai essere completamente escluso. Ecco perchè un oggetto come un estintore da auto (con la speranza di non doverlo mai usare) può limitare danni molto più ingenti, sopratutto se consideriamo il costo ridotto di questo accessorio. Eccone quello più venduto su Amazon e con le migliori recensioni:

Autore dell'articolo: Redazione

TuttoSoccorsoStradale.it è il primo portale del web dedicato interamente al mondo dell'automobilista e dei professionisti del settore, un portale di utilità che mette a confronto aziende e provati sulle diverse tematiche legate in modo particolare alla sicurezza stradale. Contattaci scrivendo a redazione@tuttosoccorsostradale.it